Elettrosistemi
  • Elettrosistemi

  • Elettrosistemi

  • Elettrosistemi

  • Elettrosistemi

  • Elettrosistemi

Idroelettrico
Idroelettrico
Idroelettrico

L'energia idroelettrica sfrutta l’acqua: viene infatti ricavata dal corso di fiumi e di laghi, grazie alla creazione di dighe e di condotte forzate. Questo tipo di energia viene creata in vari modi: nelle centrali idroelettriche a salto si sfruttano grandi altezze di caduta disponibili nelle regioni montane; nelle centrali ad acqua fluente si utilizzano invece grandi masse di acqua fluviale che superano piccoli dislivelli.

L'acqua viene convogliata a valle attraverso condutture forzate, trasformando così la sua energia potenziale in energia di pressione e cinetica grazie al distributore e alla turbina. L'energia meccanica viene poi trasformata attraverso il generatore elettrico, grazie al fenomeno dell'induzione elettromagnetica, in energia elettrica.

Quella idroelettrica rappresenta attualmente la principale fonte alternativa ai combustibili fossili, in Italia copre circa il 15% del fabisogno.

Vantaggi:

Costi di produzione per unità di energia ridotti. Infatti, tolti i costi di realizzazione dell'impianto, non resta d affrontare che la manutenzione ordinaria e periodici controlli a cui potrebbe seguire una manutenzione straordinaria.

Variazione rapida della quantità di energia prodotta. Diversamente dalle centrali termoelettriche o nucleari, è sufficente variare la portata del flusso per variare la produzione di energia. Banalmente basta regolare il rubinetto.

Svantaggi:

Impatto paesaggistico e costi di realizzazione.

Influenza sull'ecosistema circostante dovuto alla variazione artificiale dei flussi e di conseguenza dell'umidità.

Operazioni costanti per drenare i sedimenti che si depositano nell'invaso

Elettrosistemi è Partner Ufficiale di S.E.I., per approfondimenti visita il sito www.societaelettricaitaliana.it

Share by: